Domenica, 07 Febbraio 2021 15:42

27 gennaio 2021 “Giornata della memoria”: iniziative presso l’IC ROVIGO 4

Scritto da

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.”
Primo Levi.

Il 27 gennaio è ricorsa la celebrazione del “Giorno della Memoria” per non dimenticare la tragedia della Shoah. Come di consueto tutte le scuole dell’IC ROVIGO 4 si sono impegnate a promuovere iniziative volte a dare significativo rilievo a tale commemorazione.

Nel plesso della scuola primaria “Duca d’Aosta”: le classi prime e seconde hanno letto il libro “Ogni merlo è un merlo”, seguita da attività di comprensione attraverso domande e riflessioni; le classi terze hanno letto il libro illustrato “La storia del toro Ferdinando” sull’importanza di scegliere la pace e comprendere l’unicità di ciascuno; la classe 4^A ha visto il film “La stella di Andra e Tati” con riflessioni scritte e illustrazione attraverso il disegno, mentre la classe 4^B ha analizzato il testo poetico "Se questo è un uomo" di Primo Levi; la classe 5^A ha ascoltato la testimonianza di Liliana Segre agli studenti e la lettura di alcuni brani del suo libro “Fino a quando la mia stella brillerà”, con successive riflessioni; la classe 5^B infine ha visto il film “Storia di una ladra di libri", con successiva produzione di riflessioni personali scritte. 

Presso la scuola primaria “Col. A. Milan” di Grignano Polesine: la classe 1^ha letto la storia “IL GELATAIO TIRELLI” con riflessioni sui valori e lavoro sui colori che li possono rappresentare; le classi 2^e 3^ hanno visto il filmato e letto il libro “LA PORTINAIA APOLLONIA” con riflessioni sulla diversità e i pregiudizi; la classe 4^A ha riassunto la storia “LA VALIGIA DI HANA” attraverso la costruzione di una valigia contenente i simboli e i significati riferiti al testo; la classe 4^B ha visto il film “CHICA, THE DOG IN GHETTO”; infine per la classe 5^ si è prevista la visione del film “L’OLIMPIADE NASCOSTA”.

Nel plesso della scuola primaria “A. Moro” di Boara Polesine le classi 1^ e 2^ hanno letto il libro “Ogni merlo è un merlo”, seguita da attività di comprensione attraverso domande e riflessioni; le classi 3^-4^-5^ hanno letto il libro “La stella che non brilla. La Shoah raccontata ai bambini”: si sono messe in relazione le discriminazioni di allora, nei confronti degli ebrei, con quelle di oggi rivolte agli attuali “diversi” (attività legata al progetto pluriennale di educazione alla Pace e all’educazione civica). Anche quest’anno, accogliendo la proposta della Fondazione irlandese per l’insegnamento sull’Olocausto, Holocaust Education Trust Ireland, la scuola ha aderito al “Progetto Crocus”, che coinvolge migliaia di scuole in tutta Europa. La Fondazione ha fornito bulbi di crocus giallo da interrare in memoria del milione e mezzo di bambini ebrei che morirono nell’Olocausto e delle migliaia di altri bambini che furono vittime delle atrocità naziste. I fiori gialli ricordano le stelle di David che gli Ebrei erano costretti a cucire sugli abiti durante il dominio nazista. E’ stata pertanto promossa una attività didattica e operativa che, utilizzando i bulbi di crocus, promuovesse riflessioni e consapevolezza sul tema dell’Olocausto Il 27 gennaio i bambini di tutte le classi hanno messo a dimora i bulbi, ne cureranno e osserveranno la crescita.
…Immaginate per un attimo di trovarvi in un luogo dove non potete uscire, non potete mangiare quello che volete e non potete giocare come desiderate…ma avete solo la possibilità di disegnare, che cosa fareste?

I bambini della scuola primaria M. Ventre di Granzette hanno risposto…
“Disegneremmo la libertà…farfalle…fiori… campagna…maestra!!”
…Ricordare è una espressione di umanità, ricordare è segno di civiltà, ricordare è condizione per un futuro migliore di pace e di fraternità…(Papa Francesco).

Il plesso della scuola primaria “A. Maini” di Borsea ha lavorato sull’importanza della memoria: ricordare per scegliere la diversità come ricchezza. Con i bambini della classe 4^ si è riflettuto sull’importanza della frase: STORIA MAESTRA DI VITA.

Nella scuola secondaria di primo grado “A. Riccoboni” e nella succursale “S. Zennaro” di Grignano Polesine: le classi prime si sono avvicinate alla tematica attraverso la visione del film di animazione “La stella di Andra e Tati”, una riflessione guidata sul film e discussione in classe, anche attraverso testimonianze di sopravvissuti. Le classi seconde si sono concentrate sulla figura di Anna Frank: i ragazzi si sono emozionati guardando il film “Mi ricordo Anna Frank” e leggendo brani a più voci tratti dal Diario di Anna. Le classi terze hanno approfondito la storia di Primo Levi. I ragazzi hanno preparato loro stessi l’attività, chi presentando la biografia di Primo Levi, chi leggendo parti dal romanzo “Se questo è un uomo” e interpretando anche con le immagini due poesie, “Se questo è un uomo” e “C’è un paio di scarpette rosse”, chi approfondendo la struttura del campo di concentramento di Auschwitz. I ragazzi hanno poi sintetizzato con disegni e parole quanto interiorizzato.

Infine non è potuto mancare un pensiero a Liliana Segre, che proprio in questa giornata (27 gennaio 2021) ha ricevuto in una cerimonia virtuale la cittadinanza onoraria di Rovigo. Proprio la Senatrice a vita ci ha insegnato che «l’indifferenza racchiude la chiave per comprendere la ragione del male, perché quando credi che una cosa non ti tocchi, non ti riguardi, allora non c’è limite all’orrore. L’indifferente è complice. Complice dei misfatti peggiori».

Tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rovigo 4 hanno scelto di non essere indifferenti.

Letto 35 volte