Lunedì, 26 Dicembre 2016 18:21

Motoclub Fiamme del Polesine

Scritto da

E’ diventata una bella consuetudine. Da alcuni anni infatti l’Associazione Motoclub Fiamme del Polesine porta gli auguri ai bambini e alle bambine degenti presso la UOC di Pediatria dell’Ospedale Civile S. Maria della Misericordia di Rovigo.

Particolarmente attiva nel sociale l’Associazione dedica tempo e risorse a favore di numerose iniziative, sia in Polesine che in altre parti dell’Italia, in particolare per le comunità umbre colpite dal sisma. Tra i molteplici progetti il Motoclub Fiamme del Polesine da alcuni anni dona materiale didattico e non solo a favore dei piccoli pazienti del reparto di Pediatria dell’ospedale cittadino. Giovedì 15 dicembre una piccola rappresentanza ( i soci sono oltre 180 ) ha fatto visita ai piccoli degenti e ha donato loro materiale didattico, un microfono ad archetto e un LEGO WeDo 2.0.

Il microfono verrà utilizzato già martedì 20 dicembre in occasione della performance dello scrittore rodigino Mattia Signorini che proporrà ai bambini presenti presso l’auditorium dell’ospedale stesso l’iniziativa “I libri a metà” con la lettura di metà racconto di “Le Streghe” di Roald Dahl. Saranno presenti i bambini degenti e le classi quarte e quinte delle scuole primarie di Borsea, Granzette e Grignano Polesine, afferenti all’Istituto Comprensivo Rovigo 4, come pure la scuola primaria in pediatria. Al termine verrà data la possibilità ai bambini di completare la lettura a casa grazie alla consegna a ciascuno di una copia del libro stesso.

Grazie al secondo dono, il LEGO WeDo 2.0, sarà invece possibile attivare un percorso di robotica educativa e di coding presso la scuola primaria ospedaliera. Il progetto partirà a gennaio 2017 e sarà condotto da giovani educatori della Cooperativa Sociale Onlus Athena di Rosolina e dalla docente della scuola primaria in pediatria. Durante gli incontri relativi a questo progetto denominato”RobotTiAmo” i piccoli pazienti saranno guidati da istruzioni interattive alla costruzione di un robot base: capiranno ciò che la propria creazione in mattoncini può fare e il perché dei movimenti e dei meccanismi utilizzando l’applicazione fornita dedicata al progetto. Verrà utilizzato il kit di mattoncini della famosa casa danese LEGO, utilizzando un loro innovativo prodotto: LEGO WeDo 2.0 che comprende una scatola di mattoncini fornita di motorino elettrico, sensori di movimento e ottico, con la quale i bambini potranno sperimentare e costruire un progetto e farlo muovere attraverso il controllo di una applicazione wireless installata in un tablet e dotata di un’interfaccia drag and drop.Il Ministero della Pubblica Istruzione, attraverso l’iniziativa Programma il futuro, da alcuni anni raccomanda la realizzazione di attività che formino gli studenti, fin dai primi anni di scuola, ai concetti base dell’informatica.

Tutto questo avverrà nella scuola primaria in ospedale a Rovigo e servirà, anche grazie all’Associazione Motoclub Fiamme del Polesine, a rendere meno difficile l’ospedalizzazione per i piccoli ricoverati facendo leva sulla parte “sana”, favorendo il loro coinvolgimento e il loro interesse con attività stimolanti.

 

Letto 392 volte Ultima modifica il Sabato, 26 Agosto 2017 20:50
Altro in questa categoria: « Libri a metà In Ospedale...si può! »